Teatro

Ti trovi nella categoria Teatro.

Abbiamo assistito ieri alla presentazione del documentario Ritratto di mio padre dalla regista Maria Sole Tognazzi che cerca di ricostruire la figura del padre Ugo, uno dei più grandi attori del periodo d’oro delk cinema italiano. L’intento della regista è di scoprire e ri-scoprire “un uomo che ho imparato a conoscere nel tempo, che continuo a conoscere tuttora”,  attraverso interviste ufficiali e riprese private in Super8, spesso girate dall’attore stesso.

La conferenza stampa è stata un’occasione ulteriore per mettere a fuoco a venti anni dalla scomparsa la grande figura di Ugo Tognazzi, ma soprattutto per rievocare con non poche note di rammarico un’epoca del cinema in tra attori, registi, autori, produttori regnava un clima di sana collaborazione e stima, dove tra partite di tennis e cene conviviali nascevano progetti e si confrontavano esperienze artistiche. Un’epoca che ha visto nascere autentici capolavori del cinema e che appare ormai scomparsa.